Compañía Danza Mobile I Antonio Quiles: Helliot

Un assolo di danza contemporanea per un pubblico ampio e sfaccettato

27.5. Basel, Wildwuchs Festival  
29.5. Lugano, ORME Festival  
2.6. Bern, BewegGrund.DasFestival  
4.6. Genf, Out of the Box – Biennale des Arts inclusifs  

Il ballerino spagnolo Helliot Baeza fa parte della compagnia Danza Mobile dal 2006 e in questo assolo esplora, con un viaggio scenico, a cavallo tra danza, teatro e performance, tutto ciò che rende unico e particolare ogni essere umano. Prendendo come spunto la propria biografia, Baeza apre dibattiti e getta ponti, chiedendosi che cosa unisca le persone, che cosa le differenzi e che cosa le separi. In questo contesto, il presunto «altro» crea attrito con i concetti dominanti della cosiddetta «normalità», sollevando la domanda su che cosa sia e possa essere oggi un «bravo» ballerino di danza contemporanea. Con disarmante autarchia e con una narrativa semplice, Baeza si serve con grande maestria di un ampio ventaglio di forme espressive, scandite dal ritmo pulsante dei tamburi. In questo modo «Helliot» crea sul palco un universo in cui l’umanità viene considerata come un tutt’uno, un mosaico di singole storie, un punto di riferimento e una realtà in cui non c’è giudizio. 

Durata: 55 minuti
in lingua spagnola, con sottotitoli in italiano
Con audio descrizione 

Helliot Baeza nasce in Spagna e dal 2006 fa parte dell’ensemble Danza Mobile. Da allora è salito sul palco di numerosi progetti realizzati dalla compagnia. La compagnia Danza Mobile di Siviglia si è costituita nel 2001 e da allora si è fatta strada, diventando una delle voci importanti nel mondo della danza contemporanea. Fondata su iniziativa di una sessantina di artisti professionisti e di varie organizzazioni, la compagnia, attiva su scala internazionale, riveste un ruolo di rilievo nell’ambito delle arti sceniche in chiave inclusiva. Per le sue produzioni rimarchevoli, è stata insignita di numerosi premi e riconoscimenti, tra i quali si annoverano il «Premio Dionisos», per i progetti teatrali a scopo sociale, conferitole dalla comunità UNESCO di Madrid (2012) e il riconoscimento «Solidaridad», ricevuto da parte della Unión de Actores e Intérpretes de Andalucía (2010).

Credits
Idea & concept: Antonio Quiles
Performer: Helliot Baeza
Coreografia: Antonio Quiles & Helliot Baeza
Consulenza artistica / assistenza coreografica: Esmeralda Valderrama
Luci: Benito Jiménez
Suono: Pepe Arce
Costumi: Loulitas Co.
Voce fuori campo: Nacho Terceño
Grafica: Raúl Guridi
Foto: Raquel Alvarez, Victor Domínguez, Pablo Benítez e Sofía Leiva
Comunicazione: Mercedes Vega
Produzione/distribuzione: Javier Ossorio
Prima rappresentazione: marzo 2018, Teatro de la Fundición | Siviglia